Roberta Martinoli

Roberta Martinoli è nata nel 1971 a Roma, dove vive e lavora alternandosi tra la professione di Medico Nutrizionista e il bel mestiere di mamma. Da sempre animata da una grande passione per il verde e per gli spazi aperti, dopo la maturità Classica si è iscritta alla Facoltà di Scienze Agrarie.

Rientrata in Italia dopo un’esperienza all’estero, ha conseguito dapprima il Dottorato di Ricerca in Fisiologia dei Distretti Corporei e poi la laurea in Scienze della Nutrizione e dell’Alimentazione Umana e quella in Medicina e Chirurgia. Segue corsi di Omeopatia e Omotossicologia.

Crede fortemente in un approccio terapeutico integrato, che tenga conto degli aspetti psicologici, neurologici, endocrini e immunologici della persona ed è convinta che il cibo sia la prima terapia.

I corsi di Roberta Martinoli

  • ...

    Alimentazione e colesterolo: come prevenire e trattare il colesterolo cattivo

    Valutato 3.00 su 5
    5,00
    (2)

    Il colesterolo è uno dei parametri ematici che desta più preoccupazioni. La predisposizione genetica, l’alimentazione scorretta, la sedentarietà e l’eccesso di peso sono tra i principali fattori in grado di causare ipercolesterolemia.

    Il timore diffuso, a fronte di un eccesso di colesterolo a livello ematico, è quello di poter sviluppare una malattia cardiovascolare nel giro di qualche anno. Tutti sappiamo infatti che un’alta concentrazione di colesterolo è responsabile della formazione delle placche ateromasiche che, restringendo il lume delle arterie, compromettono la circolazione del sangue con conseguente sofferenza dei tessuti e degli organi.

    Se abbiamo una storia familiare di ipercolesterolemia e di malattie cardiovascolari probabilmente siamo più predisposti a sviluppare nel tempo questo tipo di problemi (la genetica è un fattore non modificabile) ma tutti abbiamo la grande chance di fare prevenzione.

    Prima di intraprendere una terapia farmacologica è d’obbligo intervenire sui fattori modificabili vale a dire sull’alimentazione e sullo stile di vita. E poiché alla base dell’aterosclerosi vi è un processo infiammatorio, la dieta ideale non si costruisce solo togliendo gli alimenti incriminati ma anche aggiungendo quelli dotati di azione anti-ossidante e anti-infiammatoria.

  • ...

    I semi della salute: come, quali e quanti consumarne

    Ne sentite parlare spesso come dei semi della salute: sono lino, canapa, girasole, sesamo, zucca e semi di chia. Sapete che fanno bene ma non sapete a cosa e perché?

  • ...

    Alimentazione e sport: quando, cosa e come devono mangiare gli sportivi

    Valutato 3.50 su 5
    5,00
    (2)

    Sia che si pratichi uno sport a livello amatoriale sia che lo si faccia da agonisti, l’alimentazione riveste un ruolo di primaria importanza. Del resto come si potrebbe pensare di raggiungere le massime prestazioni senza mettere la benzina “giusta” nel motore?